Alberto Cenci, La Provincia della Bassa Visualizza ingrandito

Alberto Cenci La Provincia della Bassa

978-88-96183-41-0

Nuovo prodotto

Formato: 17x24. Pag. 152. Ill. B/N. € 14.

Tiratura 2017, 150 copie.

Con Carta delle antiche vie di Guastalla e contado € 5.

Maggiori dettagli

112 Articoli

14,00 € tasse incl.

Abstract

Il testo fa un primo “quadro” socio-economico e territoriale, del periodo (1848-’59) in cui Guastalla è provincia Estense della bassa pianura reggiana, l'ultimo "momento" amministrativo "autonomo" prima di diventare Italia unita. Dati, informazioni, notizie, immagini inedite e documenti inediti, ricavati da fondi d’archivio, raccontano una realtà in riva al Po, nell’ambito d’importanti cambiamenti internazionali, con l’Italia di lì a poco Unita. Con una chicca: le antiche vie cittadine e i loro nomi. Leggiamo un quadro dell'intero territorio in questa parte del testo: “Stato della Provincia in genere: Per quanto si conosca lo Stato della Provincia è discreto e potressi mantenere nello stesso, quando non manchino lavori per la classe indigente. Spirito pubblico: Mantiensi in generale buono e sempre più pacifico dopo la provvida disposizione degli arresti de’ precettati e sorvegliati. Sicurezza pubblica: Questa è abbastanza garantita in tutti i comuni della Provincia, sebbene fosse desiderabile che la Forza armata de’ Regi Dragoni venisse negli stessi portata a maggior numero. Stato dei lavori pubblici: Non eseguisconsi lavori a carico del pubblico Erario, se non nel comune di Gualtieri e in quello di Brescello, ne’ quali per l’immersione di fascioni e per alcuni altri lavori sono state impiegate nel passato mese di Novembre 1251 giornate di lavoro. In lavori poi risguardanti la strada postale, dal confine Parmense al Lombardo, sono state eseguite altre 509 giornate di lavoro. Lavori comunali: Nel Comune di Guastalla la Società digagnale ha intrapreso tanti lavori all’arginatura destra del Crostolo, per un ammontare di L. 5000, che forse per compierli avrà ad essere portata a L. 8000, intanto che si approntino a quelli del Comune. Il Comune di Luzzara ne ha intrapresi, a proprie spese, per L.8000 e deve impiegarsi giornalmente più di 400 individui. Altrettanto ha fatto il comune di Reggiolo e per una somma di L. 15.000. Il Comune di Novellara, quantunque autorizzato, nulla ha ancora intrapreso. Quello di Gualtieri fa rialzare un argine, detto Travasagno, per un insieme di L. 3000. Quello, infino, di Brescello non avendo somme disponibili per lavori finora non ha potuto intraprenderne e dai 9 del passato mese si riunirà il Consiglio Comunale per provvedere in proposito. Beneficenza di Privati in lavori di campagna e altra beneficenza nota: I privati sia possidenti che affittuari mettono in opera ogni mezzo per far lavorare i villici; facendo vangar risaie ove queste possonsi effettuare ed in generale poi bonificando, mediante lavori i propri fondi. Comunemente poi tutti si prestano col sussidiare la classe indigente mediante limosine, le quali in qualche luogo consistono anche in distribuzioni di minestra e polenta. Prezzi de’ generi di prima necessità: Frumento per ogni Ettolitro Lire 30.61, Farina di frumento per ogni chilogrammo Centesimi 46. Frumentone per ogni Ettolitro L.23,71, farina di frumentone per ogni chilogrammo C. mi 36. Carne per ogni chilogrammo C. mi 75".