Giovanni Battista Venturi Visualizza ingrandito

F. Ori G. B. Venturi nella storia della scienza

Nuovo prodotto

394 pagine, cm 29,7 x 21, ill. b/n. Testo originale in francese antico a fronte della traduzione italiana.

Maggiori dettagli

100 Articoli

17,31 €

Abstract

Giovanni Battista Venturi (Bibbiano, 11 settembre 1746 – Reggio Emilia, 10 settembre 1822), scienziato, diplomatico, storico e saggista del tardo Settecento estense, fu intellettuale dagli interessi eclettici e dalla vivace curiosità, conoscitore di numerose lingue, bibliofilo e collezionista di stampe e minerali, in un continuo e non sempre coerente tentativo di collaborazione con le molteplici realtà politiche che si succedettero negli anni della sua vita. Nel biennio 1796-7, per la discesa delle truppe napoleoniche in Italia, si trasferì a Parigi per una missione diplomatica, che ben presto si sarebbe trasformata in un viaggio di studio, lontano dalle alterne vicende della pianura Padana, e dove sarebbero avvenuti i due più importanti avvenimenti della sua vita intellettuale: la scoperta dei manoscritti di Leonardo e la proficua collaborazione con l’élite culturale parigina, che lo portarono alla pubblicazione di un saggio sulla figura scientifica di Leonardo e di alcune memorie sulla fisica dei fluidi. Storia documentaria e bibliografia da una parte, ricerca sperimentale e matematica dall’ altra: sono due volti condivisi da molti studiosi del Settecento e che, oggi, il lettore può riscoprire, ritrovando il legame inscindibile tra scienza, pensiero critico, storia e sensibilità.